In questi giorni sotto un sole rovente a circa 35°C, mentre si parla di siccità, mal dell’esca, vendemmia ed altro ancora, sono stato a vedere e discutere di potatura secca, si hai capito bene, di potatura secca!

Sono stato nei vigneti di Schiopetto a Capriva del Friuli (GO) dove ho voluto perfezionare il “Corso di potatura”, progetto realizzato dai Preparatori d’uva Marco Simonit e Pierpaolo Sirch, frequentato lo scorso febbraio

Ho potuto vedere i vigneti impostati a Guyot e a cordone speronato con il sistema della potatura soffice discutendone direttamente con tecnici ed altri colleghi viticoli presenti.

Confermo quanto esprimo quotidianamente, e cioè che nelle mani del potatore sta il futuro del nostro patrimonio vitato.

Certo, le condizioni di lavoro, le persone, le varietà, ed il contorno sono cambiati rispetto a qualche epoca fa, ma i potatori di un tempo sapevano bene come preservare la salute di una vite.

E da queste considerazioni si potranno portare avanti le tecniche e gli accorgimenti necessari a preservare le piante e farle invecchiare bene.

Sono stati confermati alcuni principi, come:

– evitare tagli grossi, possibilmente sul legno di 1 o di 2 anni massimo;

– mai fare tagli radenti, ma rispettare le gemme della corona;

– favorire il più possibile flussi linfatici lineari all’interno della pianta.

Le principali difficoltà discusse hanno riguardato:

– la non idonea posizione della testa della vite da poterla ramificare;

– la difficoltà nella ricerca dei punti vegetativi da cui ramificare sperone e capo a frutto, salvaguardando la produzione dell’annata;

– la posizione corretta dei punti vegetativi in relazione alla legatura a chiudere del capo a frutto;

– il numero di gemme sullo sperone;

– l’attenzione nella potatura verde.

Di certo si tratta di aggiornare la base dei nostri principi tecnici, ma se ne abbiamo il tempo, potremmo portare avanti queste impostazioni più attenti nella potatura.

© Davide Ferrarese

21 agosto 2012


read more

Mal dell’esca della vite

Alcuni sintomi del mal dell’esca su barbera, durante la fase dell’invaitura.

19 agosto 2012 © Davide Ferrarese


read more

Flavescenza dorata della vite

I sintomi della Flavescenza dorata su cortese (vitigno a bacca bianca).

19 agosto 2012 © Davide Ferrarese


read more